Datemi un martello – Rita Pavone

DATEMI UN MARTELLO

Datemi un martello. 
Che cosa ne vuoi fare? 
Lo voglio dare in testa 
A chi non mi va, sì sì sì, 
A quella smorfiosa 
Con gli occhi dipinti 
Che tutti quanti fan ballare 
Lasciandomi a guardare 
Che rabbia mi fa 
Che rabbia mi fa 
Datemi un martello. 
Che cosa ne vuoi fare? 
Lo voglio dare in testa 
A chi non mi va, eh eh eh 
A tutti le coppie 
Che stano appiccicate, 
Che vogliono le luci spente 
E le canzoni lente, 
Che noia mi dà, che noia mi dà 
E datemi un martello. 
Che cosa ne vuoi fare? 
Per rompere il telefono 
L’adopererò perché sì! 
Tra pochi minuti 
Mi chiamerà la mamma, 
Il babbo ormai sta per tornare, 
A casa devo andare, ufa, 
Che voglia ne ho, no no no, che voglia ne ho 
Un colpo sulla testa 
A chi non è dei nostri 
E così la nostra festa 
Più bella sarà. 
Saremo noi soli 
E saremo tutti amici: 
Faremo insieme i nostri balli 
Il surf il hully gully 
Che forza sarà…

C’è stato un tempo che la cantavo e ballavo a più non posso questa canzone e la dedicavo a una persona che voleva prendersi
il mio sogno:

Ora la canto a squarciagola a prescindere, ma attenti a voi, che se mi capitate a tiro, il martello ce l’ho io in mano e chi colpisco lo so io! 😉

Rispondi