DOLORE IMMENSO

Quando saranno capaci di amare

Oggi è morta una sedicenne. Il suo nome è Melissa Bassi. Bella , solo come si può esserlo a quell’età. Stava andando a scuola insieme ai suoi amici. E qualcuno aveva messo una bomba. Qualcuno ha azionato un telecomando. La bomba ha dilaniato il suo corpo e ferito in maniera gravissima la sua amica Veronica Capodieci e altre persone.
I genitori di Melissa… immagino solo lontanamente il dolore profondissimo, lacerante, immenso nel sapere che hai salutato tua figlia, la tua bellissima figlia, e lei non tornerà più. Non è morta in un incidente, per una fatalità terribile. E’ morta perchè qualcuno ha fatto esplodere una bomba davanti alla scuola che lei frequentava. Per punire qualcuno, per dare un esemplare messaggio di morte a qualcuno. Melissa, Veronica, e le altre persone ferite, non centravano nulla con il mandante e chi deve ricevere il messaggio di morte.
Dicono sia la mafia. In quella zona c’è la Sacra Corona Unita. Nomi altisonanti. Ora pensano sia stato un attentato terrorista. Il fatto è che una ragazza non tornerà più a casa…Il mio cuore è gonfio di dolore, di rabbia, di domande senza risposte, di lacrime che non consolano. e io sono a 1200 Km . Come possono fare a superare questo…? Arrivano le parole di circostanza dei Ministri…Arrivano le parole, come le mie, che non hanno senso, che non servono a nulla. Ai tg snocciolano i dati, le info, le ipotesi…Ma resta il doloroso vuoto che un evento incredibile lascia nelle anime
Io non posso stare ferma, non voglio far finta di nulla…
Se potessi sapere chi sono quei pazzi, io li troverei e li sbrenerei…li lascerei marcire in mezzo ai topi… non avrei nessuna pietà…non posso accettare nessun confronto con chi attacca i nostri figli.

che Dio ci aiuti…e non solo come modo di dire
io sono senza parole…

La scuola è l’antidoto. Per questo la temono

2 thoughts on “DOLORE IMMENSO

  • 19/05/2012 at 18:40
    Permalink

    Sono sconvolta, amareggiata e piena di rabbia verso chi ha commesso un simile scempio.
    Ogni vita è preziosa, figuriamoci quella di una giovane sedicenne che si affacciava ora alla vita.
    Non è giusto, non è affatto giusto!
    Come può un essere umano preparare un ordigno sapendo che ucciderà delle persone. Ma non ha un cuore?
    Prego per Melissa, per i suoi familiari che saranno straziati dal dolore. E per gli altri feriti.
    Non è giusto!

  • 21/05/2012 at 7:03
    Permalink

    Non ci sono parole…spero li prendano in fretta!

Rispondi