Due anni…e sei sempre qui

Sono stata ripresa, e almeno in parte,  a ragione a dire il vero, e aggiungo purtroppo
troppi impegni famigliari, nel senso stretto del termine
troppi interessi, nel senso che mi piace (Purtroppo???? Per fortuna???? non so…) capire e essere attiva nella rete sociale del mio paesello
troppo spontanea e sincera, da confidare e informare chiunque con perizia sui miei impegni quotidiani
insomma, sono stata ripresa e messa a confronto con chi ha 15 anni in meno e meno impegni, soprattutto famigliari
ed ecco che l’autostima scende sotto i tacchi
e mi resta solo che constatare che è vero tutto quanto
come è vero che devo essere nata sotto una cattiva stella, oppure devo aver bruciato mille e una cattedrali in qualche vita passata, oppure ancora ho fatto del male in questa vita scatenando invidia e fattucchieri vari e mi sta tornando tutto indietro, dato che, pur avendo idee e talenti, semino in modi e tempi sbagliati e raccolgo dolore e fatica
Parlo anche del mio blog, dove confido e scrivo pensieri sentimenti e sensazioni
Oggi, due anni fa , moriva un pilastro della nostra famiglia: MIO SUOCERO.
Lui che ha combattuto contro la cosa peggiore che ti può capitare: l’ignoranza e la diffidenza di chi ti vede “diverso” perchè ti capita di dover convivere con un un handicap.
Lui, mi avrebbe “ascoltato” ( era sordo, per chi non sapesse).
Lui avrebbe poi tirato fuori un bicchiere di vino e un pò di speck e avrebbe iniziato a parlarmi.
Anche e soprattutto duramente, per dirmi di smettere di lagnarmi e piangermi addosso e reagire
Quanta dura saggezza nei suoi modi di fare un pò crudi ma tanto veri e genuini.
dicevo… sono stata ripresa, e il leggero stato influenzale che mi ha colpito ha fatto il resto
notti mezzo insonni e pensieri paranoici
e poi mi guardo intorno, e mi dico che quello che faccio è giusto, ma devo convincermi
devo crederci, e io ci credo poco, da tempo…
guardo e vedo i miei figli, mio marito e quello che faccio con loro e per loro
guardo e vedo quello che faccio per il lavoro
guardo e vedo quello che faccio volontariamente per il paesello
la rete sociale che ho costruito e che contribuisco a sostenere e che cerco di migliorare
insomma, non mi pare di fare malaccio
è vero che al lavoro dedico un tempo che a molti pare limitato
ma ammetto che di più non vorrei fare
per mantenere una rete commerciale di un certo tipo devi sapere cosa dire e cosa fare e continuare a allargarla e per tutto questo, avere 30 anni e non avere figli e averne 44 ( quasi) e avere un considerevole numero di figli ( 4) c’è un pochino di differenza, no?
Mi servono informazioni quotidiane e ininterrotte, cosa di cui chi mi ha posto la critica è responsabile
Mi servono informazioni precise di cui “loro” sono a conoscenza e io no
quindi almeno in parte, “loro” sono responsabili quanto lo sono io
e Mio Suocero me lo avrebbe detto subito

ecco ho appena sbrottato: il cliente chiama direttamente lui. A me no. Io non servo!
Non so se devo urlare e a chi o far finta di niente!

Fanculo, ecco!

Lo direbbe certamente anche Mio Suocero! Ne sono certa
e per chi legge e gli sto sulle palle, VI PREGO EVITATE DI LEGGERMI! OK?
perchè io devo scrivere, e voglio farlo, liberamente.
Non voglio sentirmi in colpa perchè esisto e non sono come voi vorreste!
Io faccio e mi applico , per quanto mi è possibile e come mi viene!
E faccio già tanto
OK?
Migliorare è necessario e per quanto sono in grado di fare lo faccio sicuramente
Ma non venitemi a dire cose che mettono in dubbio il mio agire, perchè io non scavalco nessuno, a differenza di qualcuno che sostiene di essermi amico e poi mi pugnala alle spalle ( per al cronaca , questa affermazione non è per le stesse persone di cui ho scritto poco fa)

mamma che palle!!!!!

2 thoughts on “Due anni…e sei sempre qui

  • aprile 16, 2013 at 22:44
    Permalink

    e ci mancherebbe che uno a "casa sua", nel suo blog, non potesse dire ciò che vuole!

  • aprile 17, 2013 at 11:33
    Permalink

    esatto…ma confido nella Giustizia, quella divina, superiore e tutto tornerà a posto! COME DEVE ESSERE! Questo è il DuemilaCREDICI, in fondo!

Rispondi