e la frustrazione continua

Sarà quel che sarà…sarà che oggi dovrebbe esserci quella malefica congiunzione astrale che dovrebbe decretare la fine di ogni cosa, sarà il ciclo che mai come in questo periodo anticipa il suo arrivo, sarà che vivere come una profuga non mi piace, ma la frustrazione continua.
Vi elenco sommessamente alcuni esempi:

Ieri pomeriggio: La Furia Bionda di casa deve partecipare al suo primo piccolo campionato di tennis. Aspettiamo da venerdì scorsola data e l’orario in cui deve giocare. Finalmente lo sappiamo: ore 18.30 al Tennis Club Comune di Bolzano. Lunedì e diluvia: piove come non mai. Aspettiamo l’evolversi della giornata. Verso le 15.00 smette di piovere, ma rimane coperto e piuttosto minaccioso. Alle 16.00 chiamo il centro e mi confermano che si gioca. Nel frattempo devo fare la spesa, ritirare un certificato per il marito ingrato, portare il figlio al lavoro. Tutto in affanno. Arriviamo con largo anticipo. Tutto Ok. Furia Bionda è su di giri, non vede l’ora di giocare. Io ho freddo. Il cielo è completamente sgombro da nuvole alle 18.15, c’è il sole, l’azzurro accecante e l’aria è fresca. Io ho messo solo un golfino ( stupida stupida stupida!) pensando che in città la temperatura fosse decisamente più tiepidina. Aspettiamo le 18.30. Arrivano le 18.45. Passano le 19.00. Nel frattempo ho mandato un paio di messaggi al maritino superimpegnatoconilsuolavoro . Mi chiama, con fare accusatorio mi dice che l’avversaria è in ritardo, quindi la partita la vince la Furia Bionda. Io , come sempre in questi casi, mi sento in imbarazzo. Mi par di fare la madre aggressiva e prepotente. Aspetto diligentemente ancora un pò, mi dico infreddolita. Alle 19.26 mi sento chiamare dalla Giudice, che si scusa mille volte. Mi racconta che la madre dell’avversaria ha chiamato troppo presto e le è stato detto che non si giocava. Non si è premurata di chiedere ulteriormente, e lei -la Giudice- pensava fosse stata avvisata. Mi dice che l’incontro è stata rinviato al giorno dopo (oggi) alle 15.30 e poi alle 19.30 in caso di vincita , furia Bionda giocherebbe di nuovo. Ce ne andiamo. Chiamo il marito superimpegnatoconilsuolavoro per raccontargli l’accaduto. Lui mi continua a ripetere che Furia Bionda ha vinto a tavolino. Io sono stufissima. Mi chiedo dopo le mie mille richieste che sia lui a occuparsi del tennis ( è lui che trascura la famiglia per il tennis!) di sua figlia che lo sta implorandolo di giocare con lei, e ancora ricade su di me l’incombenza e dovrei fare la litigiosa, l’antipatica ( ho sempre trovato antipatiche le madri che brutalmente si intrufolano come allenatori in ogni sport dei figli) :
Comunque alle 21.15 mi arriva il messaggio dell’allenatore ( figo) di Furia Bionda che mi dice testualmente “Mi hanno telefonato dal torneo: la prima partita l’ha vinta senza giocare , Domani gioca alle 19.30”

Oggi: Ho fatto 4 caffettiere di caffè, una ogni mezz’ora dalla  mattina alle 7.30 alle 10.00. Una per me, uan per l’elettricista amico, una per mia suocera, una per l’architetto. L’architetto , per una verifica, ha dovuto far fare un buco nella parete che divide la cucina di mia suocera dalla mia futura cucina. Tutta la polvere del mondo in tutta la cucina che avevo appena riordinato. Appena se ne è andato pulisco tutto. Nel frattempo ho lavorato, rispondendo al telefono, telefonando e scrivendo. Poi ho fatto 2 lavatrici( quindi 2 asciugatrici) che ho piegato e riposto in ogni cassetto, accantonando 3 pantaloni e una camicia da stirare ( più in là). Arriva furia Bionda e mi scarica per terra la cartella e la felpa( bianca) , mentre mio figlio 18enne mi comunica che non ha superato l’esame di tedesco. La gatta grigia ulula terrorizzata al trapano che trafigge le pareti dove infileranno i ferri per fare la gettata del pavimento. E scopro che devo portare la Furia Bionda all’allenamento alle 17.30 , nonostante la partita della 19.30.

Poi dopo circa tre mesi di attesa per la visita dalla ginecologa  prevista per oggi alle 17.00, il mio ciclo decide di arrivare in anticipo di circa una settimana. Quindi salta anche questa volta

Posso URLARE TUTTA LA MIA FRUSTRAZIONE, mentre mi sento in gabbia e alla radio parlano di famiglia e pranzi felici ????

Quanto ci impiegano i pianeti a disallinearsi?
Ditemelo…aspetterò con calma…sperando di avere la pazienza necessaria per arrivare alla prossima congiunzione astrale positiva

5 thoughts on “e la frustrazione continua

  • 05/06/2012 at 14:22
    Permalink

    Non so bene cosa facciano i pianeti, ma stasera c'è l'eclissi di Venere,chissà magari riesce a far girare meglio le nostre turbinose vite.
    Ciao.

  • 05/06/2012 at 20:42
    Permalink

    Erika, ma tu non lo sai che le nostre "cose" sono una forma di intelligenza stronza?!?
    Io con le mie ho avuto modo di appurarlo più volte…adesso ne ho l'ennesima conferma visto che stavolta tardano proprio perché il 12 devo fare le analisi e non potrò portare quelle delle urine se sono in pieno ciclo…bastardissime loro!
    Giornate faticose, lo capisco, ma come dicono a Napoli "adda passa' a nuttat"…presto finirà e tu riderai di questo, o almeno io te lo auguro. Ma poi la Furia Bionda ha vinto?

  • 05/06/2012 at 21:02
    Permalink

    perciò rinascerò MASCHIO ( bada che non ho detto UOMO). Il primo torneo Under 12 della Furia Bionda è terminato a suo sfavore. Ma anche queste cose servono.
    Mi è dispiaciuto non esserci, perchè tra le altre cose alle 20.00 avevo una riunione importante al centro giovani.
    ma questa è un'altra storia che mi ha fatto girare a mille … ma lo racconterò a tempo debito
    buona notte cara!
    e speriamo che domani sia proprio un giorno nuovo

  • 28/06/2012 at 18:03
    Permalink

    uh mamma! Un bel po' di disavventure 🙁 resisti!!!

Rispondi