EPPUR NON MI CONVINCE, O FORSE SI’

Ma sì…sono inesperta
ragiono di pancia
non conosco i giochetti, gli equilibri, le cose
Spesso il mio istinto mi porta sulla via sbagliata
ma quante volte ha avuto ragione? solo io lo so

Ieri non ci sono andata, non potevo, ho lavorato
oggi non ho praticamente letto i giornali
ma ho visto un sacco di foto
Certo è che è un gran trascinatore, non ha detto cose “scabrosissime”, ha fatto un buon lavoro per il partito

C’è chi lo vede bene come candidato premier
C’è chi lo vede bene come segretario nazionale

Io resto a guardare, ancora non so chi nè come

troppe cose non sono andate come speravo, in politica
troppe cose
In questo partito si respira DEMOCRAZIA, più correnti, più idee, più persone unite sotto lo stesso simbolo
Non sempre è facile. Soprattutto capire, per chi come me, vede tante sfumature, non del tutto da buttare, non del tutto da tenere, che messe insieme fanno un bel quadro, direi perfetto, adattabile ad ogni situazione.

Io resto un attimo ferma, aspetto

il 27 si vota

poi vedremo

per ora non ho una posizione chiara, e comunque accetterò quel che viene, anche se non mi convince del tutto
Perchè questo siamo: un PARTITO DEMOCRATICO- DEMOKRATISCHE PARTEI e quindi può essere che non ti tutto ti veste bene addosso, ma è la democrazia, il compromesso quotidiano, costante, costruttivo di chi si confronta, di chi accetta, di chi adegua le proprie convinzioni su un disegno più grande a ambizioso per una vita migliore per tutti.

Perchè mi ricordavo vagamente questo video, il discorso APPELLO AI GIOVANI del grandissimo Sandro Pertini, il migliore tra i Presidenti, non me ne vogliano gli altri.
Forse l’ho visto nel web, forse ho un vago ricordo di averlo visto in tv, però è il concetto per cui io mi sono messa in gioco.
Io sento il dovere, ho la necessità di esserci, di far parte del cambiamento. Io non posso più delegare a altri ciò che posso fare io. Poco, ma devo farlo. Accanto ai giovani e ai diversamente giovani, alle donne e agli uomini. Compagni di strada, compagni di idee, compagni di progetti.
Seppur non mi convinca io sarò comunque al suo fianco, perchè siamo ingranaggi di una grande macchina, Ogni rotellina ha il suo scopo, piccola o grande che sia, per far funzionare questa magnifica macchina a cui bisogna lavorare, per perfezionarla e renderla funzionante. Solo così le idee e i progetti si concretizzeranno,
Io ci sarò, qualunque sia il verdetto finale, convinta che sarà una cosa grande e magnifica
Come il discorso di Pertini, parole semplici, motivanti, detonanti nell’anima di chi l’ascolta anche a distanza di 30 anni e più e la spinta che ricevi è lenta ma inesorabile e senti il dovere di far qualcosa, camminare accanto ad altri che cambieranno le cose. Con fatica, con pazienza, con lungimiranza.
Se ancor non mi convince, forse un giorno sì
Ma ci sarò!

Rispondi