ho fatto l’albero di natale, ma lo Spirito del Natale dov’è?

MAI così tardi…
non ho ricordi di avere fatto l’albero così controvoglia e così tardi

Lui, l’albero
é rimasto parecchi giorni fuori, sulla terrazza
quasi fosse un ospite indesiderato, o fuori luogo

Ammiravo il sole sorgere ogni giorno tra i i suoi rami

Solo oggi gli ho permesso di entrare in casa,
 sarà che oggi, dopo tanti giorni non è sereno, il sole è sorto, ma poi il cielo è diventato grigio piombo.

Dicono che non nevicherà per niente, tutt’al più qualche goccia di pioggerellina , anche se spero.
Ci spero sempre, che qualche segno diventi positivo

Ho iniziato lentamente a attaccare ai suoi rami le palle color oro: quest’anno ero decisa a farlo tutto d’oro, quasi per scaramanzia, sperando che l’oro delle palle dell’albero chiamasse l’oro della vita, della speranza


Poi ho proseguito con l’argento e il bianco.
Perchè la neve e il ghiaccio sopra il verde degli alberi ha quel colore: bianco e argento, trasparente, come il vetro, talvolta

Solo poche, piccole palline rosse, tutto il resto ghiaccio e bianco e qualche sfumatura d’oro

L’effetto della foto lo rende pure simpaticamente luminoso… ma è senz’anima
Non la trovo, non la sento l’ANIMA, non lo sento affatto lo SPIRITO DEL NATALE, quello che ti riempie il cuore, che ti fa sperare nel futuro, negli altri, nel mondo, che ti fa essere felice di vivere e di condividere

Mai come quest’anno, mi sento così ….. male… così triste….così senza speranza, così indegna di partecipare allo Spirito del Natale

Io ci provo. Ho continuato a aggiungere palle, e palline.

Ho aggiunto il puntale dorato, con il fiocco
 

 Ho sistemato il vecchio e sgangherato Presepe ai suoi piedi

Ho accennato a una piccola benedizione, indegna, per altro, dato l’animo grigio che mi sento dentro

Quest’anno il Natale è veramente qualcosa che non mi appartiene
Nel cuore non c’è spazio più per nulla
Fingo, mi trucco, indosso la maschera ogni giorno.
Aspetto che il grigio che mi chiude l’anima sia dipanato dal sole, quello che vedo sorgere ogni giorno, che fotografo, che posto su Facebook.

Oggi il cielo andava dal grigio perla al rosa confetto, fino ad arrivare all’oro puro, per poi chiudersi in morbide volute grigio piombo, che tanto fan sperare nella neve, che forse aiuterebbe a creare l’atmosfera giusta…forse

…poi il sole è sorto, come ogni giorno…e come ogni giorno il grigio si è chiuso intorno a me

Rispondi