MOSTRUOSO!

ieri sera ero tutta contenta, una serata strana, da sola in casa, senza rumori, mi sono sdraiata davanti alla tv, con   la giusta goduria. Ho mangiato qualche cioccolatino, guardando la Dandini,e poi sono caduta nel sonno tipico del relax più totale. Verso le 23.30 mi sono svegliata e ho guardato il cellulare. C’era un sms. Di mia Madre. Mi informava che mio cugino stava MOLTO MALE. Pochi secondi dopo le ho telefonato. Mi ha detto una cosa MOSTRUOSA! Mio cugino è ricoverato in rianimazione. Non c’è più nulla da fare. Non risponde alle cure. Apparentemente è iniziato tutto giovedì sera, con vomito e dissenteria. Quelle tipiche forme influenzali, che durano un paio di giorni al massimo. MA, ieri mattina lui si alza, barcolla, la figlia lo vede e gli impone di andare in ospedale. In ospedale nel giro di pochissimo i medici,  resosi conto della gravità della situazione, lo caricano sull’elicottero e lo portano all’ospedale di Trento. Dopo di che, solo bruttissime , mostruose notizie! I medici sono sicuri che non ci siano più speranze. Pare che un maledetto stafilococco gli abbia infettato il sangue. Il suo stesso sangue lo sta uccidendo. è questione di ore. Ora è sedato e intubato, stanno tentando di farlo reagire con potenti antibiotici che sembrano inutili,
Io non so che dire, non so che fare, non so nulla. Penso sia inimmaginabile una cosa del genere
Lui è un pò più grande di me, ha due fantastici figli, una moglie che lo ama, e due splendori di nipotine che erano la ragione della sua vita.
Come può la vita, prendersi gioco di tutto questo?
Come può la vita, decidere che è questo il modo in cui staccare la spine?
Come possono i suoi amati trovare un perchè in tutto questo? Come possono reagire?
Io ho visto spegnersi mio suocero per una breve malattia, poco alla volta. C’era il tempo di prepararsi all’inevitabile, anche se quando è successo è stato doloroso, ma si sono potute fare e dire molte cose. Soprattutto per fargli capire tutto l’amore che ci aveva donato e che gli abbiamo ridato fino alla fine.
Una consolazione, semplice ma efficace.
Invece in questo caso…
la magrissima morale di questa cosa, ci insegna solo che è corretto dimostrare l’amore ogni giorno, sempre, perchè del domani non c’è certezza….
Ma io tento di sperare ancora che quei maledetti, benedetti stra-benedetti antibiotici facciano il loro lavoro: Perchè non ci riesco a  credere che non ci siano vie d’uscita. C’è sempre un possibilità, no?
Fino a quando il suo cuore non smetterà di battere, io non smetterò di sperare….

7 thoughts on “MOSTRUOSO!

  • 29/01/2012 at 13:25
    Permalink

    Ciao! Queste notizie lasciano sempre spiazzati. Capisco molto bene quello che si prova, qualche tempo fa è successa una cosa simile a un mio caro zio. Aveva la febbre, una febbre normalissima. E' stato influenzato per due giorni con una febbriciattola come tutte le altre, neanche tanto alta. Ad un certo punto ha iniziato a delirare e lo hanno portato all'ospedale. Nel giro di poche ore non capiva più niente, diceva cose senza senso, vedeva cose che non esistevano. Alla fine i dottori hanno scoperto che era stato colpito da leucemia fulminante e non c'è stato niente da fare. Nel giro di 3 o 4 giorni se n'è andato lasciandoci tutti impotenti e distrutti. Non ci sono parole per spiegare quanto siamo fragili e deboli, io ho visto mio zio un giorno per strada che stava benissimo, due giorni dopo era in ospedale… sono terribili le cose che succedono all'improvviso, non ti lasciano il tempo di pensare e ti fanno letteralmente impazzire. Spero davvero che tuo cugino si riprenda, io per mio zio non ho mai smesso di sperare al mircacolo. Anche se siamo lontane, e per quello che può servire in questi casi, ti sono vicina spiritualmente…

  • 29/01/2012 at 15:34
    Permalink

    Mi dispiace e non sai quanto. Non c'è molto di più da dire, hai già scritto tu, tutto ciò non ha senso.

  • 29/01/2012 at 16:00
    Permalink

    Purtroppo nella vita accadono eventi talmente drammatici a cui non riusciamo a dare un senso. Nel 2006, a soli 25 anni, mio cugino ci ha lasciato per un arresto cardiaco avuto mentre dormiva. Ancora oggi non mi do pace e non capisco perché proprio lui, che aveva ancora tutta una vita davanti. Poi penso che sono cose più grandi di noi e devo essere contenta di aver avuto la possibilità di conoscerlo e di avergli voluto bene. Lui resterà per sempre nei nostri cuori.
    Ti auguro che per tuo cugino le cose prendano una svolta positiva e che si riprenda per tornare a sorridere alla sua splendida famiglia.
    Ti abbraccio forte!

  • 29/01/2012 at 18:01
    Permalink

    Senza parole, solo un grande abbraccio.

  • 29/01/2012 at 18:17
    Permalink

    sono tornata dall'ospedale, stazionario.
    quindi non è peggiorato, e questo è decisamente un piccolo BUON SEGNO.
    IO PENSO POSITIVO, e fino a quando il suo cuore batterà CI CREDERÒ!
    aiutatemi a mandargli tanti tanti pensieri positivi: lo aiuteranno a combattere
    Per LUI, per la moglie, per i figli, per le nipotine e per tutti quelli che gli vogliono bene .
    QUESTO NON E' ANCORA IL MOMENTO! NO!!!!

  • 31/01/2012 at 10:46
    Permalink

    Dici bene…dobbiamo ricordarci di rinnovare il nostro amore per le persone che ci sono care ogni giorno a quelle più vicine e il più possibile a quelle più lontane…
    Non ci sono parole, tanto dispiacere per lui e per tutta la sua famiglia…Che dolore!

Rispondi