NESSUNO SI SALVA DA SOLO- Margaret Mazzantini

NESSUNO SI SALVA DA SOLO- Margaret Mazzantini


5802846_290720

Ho trovato un’occasione al supermercato, 15 € per due libri. In questo periodo è un’ottima cosa. Guardo i titoli, le copertine. Riconosco alcuni nomi degli autori. Continua a venire fuori il libro della Mazzantini. Leggo il restro della copertina. Si parla di coppia, di amore puro. Della fine dell’amore perfetto. I libri già letti della Mazzantini mi rassicurano sul fatto che mi piacerà la lettura. Ma l’argomento. La storia… Mi spaventa. Penso di non aver bisogno di storie tristi in questo periodo. Il secondo libro è della Gamberale. Il liro della Mazzantini è la prima scelta, é più breve dell’altro. Tutt’al più mi sforzerò di leggerlo, se non mi piacesse, tanto sono meno di 200 pagine. Inizio. Leggo. Mi immergo in questo dialogo di una coppia scoppiata. Ma con tanti rimpianti. Come mai un amore così grande è naufragato? Se lo chiedono Gaetano e Delia. Si accusano, mentre cenano in uan notte di mezza estate in una trattoria, accanto a un tavolo, dove una coppia ben più vecchia di loro, incarna quell’amore perfetto nella sua imperfezione. I dialoghi potrebbero essere i miei e di mio marito. Anche le accuse. E le scuse. Mi prende. La lettura è veloce. Rabbiosa, quasi. Le immagini , le azioni evocate dai ricordi di entrambi sono spilli nelle vene. Pungono, sanguini, ma non ti uccidono. Feriscono, ma sopravvivi. Leggere è quasi come respirare. Devi finirlo. Devi capire quel titolo. Cosa serve? I  due non sembrano cedere. Continuano tutto il tempo a dire, accusare, rimpiangere e attaccare l’altro. Mentre al tavolo accanto, l’altra coppia si dà attenzioni premurose, osservata da Gae e Delia, con curiosità, invidia e rammarico. Vola un gelato in faccia a Gae, ma la cena prosegue. Come il dialogo. Arriva la fine. La coppia anziana li ferma a parlare. Lui è un esuberante. E’ malato, ma non rimpiange le scelte che ha fatto, ringrazia la moglie per tutto. Li manda a casa strappando loro una promessa: “pregate per me, perchè nessuno si salva da solo!”. Questa promessa fa breccia nelle loro anime. E forse è un altro inizio. Per lo meno senza liti. Forse.

 

Da leggere. Sicuramente.

Rispondi