prima cena e prima colazione nella MIA cucina!

Per un attimo, la testa si è svuotata e ho potuto cucinare e ho constatato che è come andare in bicicletta: una volta che lo sai fare non lo scordi più!

Insomma … è (quasi) finita la MIA cucina, e sabato sera abbiamo potuto mangiare.
Manca la panca, per un disguido. Infatti non abbiamo sedie a sufficienza, ma ci si arrangia come si può, no?

Ho cucinato i MIEI canederli nel buon brodo di carne fatto da mia suocera. e la domenica mattina abbiamo fatto colazione con il sole nella nostra cucina. Uno alle volta: nessuno si sveglia troppo presto, ma l’allegria ha fatto capolino, finalmente nella MIA casa.

Ho recuperato gli scatoloni, non tutti, e riempito scaffali e ripiani. Poi ho fatto una SPESONA, e riempito frigorifero e dispensa, di quelle spese che non finiscono subito, come mi è stato esplicitamente richiesto dai ragazzi. A pranzo, tutti insieme, pasta al pomodoro e insalata e la sera una buonissima minestra stile rifugio di montagna: si prendono le verdurine ( carota, cipolla, sedano, zucchina, patata) e si tagliano a dadini e si mettono nella pentola con acqua e dado. Si lascia sobbollire un pò e verso la fine della loro cottura, si tagliano i Wurstel a rondelle e si lasciano cadere nel brodo. Pochi minuti e tutto è pronto per esser servito dopo aver aggiunto un pò di prezzemolo tritato in ogni piatto.
Si serve caldo caldo, chi vuole aggiunge un pò di formaggio e di solito si chiede il bis alla cuoca( cioè IO). E’ una di quelle ricette salva cena e subito pronta, che di solito va bene dopo aver lavorato duramente e magari al freddo oppure dopo aver raggiunto, appunto un rifugio in montagna.
Non ci sono foto, perchè ero senza cellulare ( si scarica sempre nei momenti meno opportuni) e la macchina fotografica era “troppo lontana”, ma sono certa che la ricetta è così semplice che non necessita di altro.

…e stamattina ho bevuto il caffè con mia suocera e poi è arrivata mia cognata Lara e l’ha bevuto pure lei in queste due tazzine spettacolari, con la moca nuova

Insomma, che sia di buon auspicio con il buongiorno del mattino
Ma non scordo nemmeno per un secondo la precarietà in cui stiamo vivendo!
E siccome mi rabbuio subito, meglio pensare che è bellissimo cucinare nella MIA cucina per la mia famiglia e per i miei amici!
Venite venite, sarete i benvenuti ( finché dura)! Venite Venite!

4 thoughts on “prima cena e prima colazione nella MIA cucina!

  • 18/02/2013 at 11:29
    Permalink

    evviva!!!!!!!!!!
    ps. io adoro le tazzine e quelle son proprio belle!

  • 18/02/2013 at 11:50
    Permalink

    Che meraviglia, e che bello sentirti così contenta. Un abbraccio.

  • 18/02/2013 at 12:46
    Permalink

    grazie Monica! Sarò serena solo quando saprò di che morte moriremo con le banche, ma per ora mi godo il momento! 😀

Rispondi