Sanremo, Mercatini di Natale e campi da golf

Quel che dirò qui sotto, è una cosa che di solito non si sente dire.
Di solito i commenti (negativi) sono tantissimi, e pochissimi quelli positivi. Anzi quelli positivi sembrano venire fuori da personaggi dei cartoni animati e vengono guardati con una sorta di ribrezzo divertito.
Ma io lo dico da un pò di tempo. Non sono nessuno, messa a confronto con tutto il resto del mondo, ma la mia idea sui Mercatini di Natale e su Sanremo è sicuramente quel che viene definito una mosca bianca.
Dico semplicemente che sputar nel piatto in cui si mangia è un vero sacrilegio. e che i Mercatini, i campi da golf e così Sanremo richiamano un certo tipo di turista e di curioso che porta all’intero indotto che gira intorno a queste cose,  ossigeno puro. Oltre a un pò di svago per gli interessati a queste attività.
Non sono una che canta o che lavora nel campo della discografia, nemmeno del gossip, state tranquilli.
Non gioco a tennis, non gioco a golf e quindi se c’è o meno vicino a casa mia un campo ben curato lo apprezzo per la bellezza e non per lo sport.
E i mercatini di Natale mi divertono, ma vi garantisco che “visti uno , visti tutti” ( o quasi, perchè ognuno calato nel contesto del posto e con un tema preciso risulta essere un piccolo gioiello scenografico), ma so anche “disturbano” per la moltitudine di gente e di auto e tutto ciò che ne consegue. Ma non sono contro queste cose , se non sono fatte male!
Portano a condividere le bellezze dei nostri posti per tanta gente che in vacanza si gode il mercatino o la partita nel campo da golf perfettamente curato.

E anche Sanremo ha
contribuito a portare le nostre eccellenze nel mondo, da ormai più di 60 anni. e
anche se le canzoncine rimangono canzoncine, rammento a tutti oltre
che a me stessa che i memorabili Grazie dei fiori” ,”Nel
blu dipinto di blu”, “Non ho l’età”, ”  Zingara  “,
” Per Elisa”, ” Si può dare di più”, “Portami
a ballare “, ” Come saprei” , ” Luce “….
e tante altri
indimenticabili canzoni fanno parte del nostro DNA, volenti e non! quello che
non mi piace che sia strumentalizzata una piccola fetta di storia che ha
contribuito a far unire l’Italia. Che sia tutto e solo ridotto al pettegolezzo
e gossip e magari condito con qualche cosa di pepato ( come quest’anno che spopola la farfalla di Belen) invece di valorizzare il lavoro di artisti più o meno interessanti, più o meno bravi, più o meno capaci…di questo si dovrebbe parlare… e pensare che tutto questo meccanismo muove l’economia , da lavoro ( magari precario, ok!) a tanti giovani, e smettiamola di fare l’italiano medio/piccolo che sta sempre lì a criticare e far finta di snobbare per poi , magari, sbirciare la bancarella di Piazza Walther, o fare zapping e finire “per caso” su Rai Uno, e fare una passeggiata proprio al campo da golf, così tanto per vedere gli scoiattoli che giocano nel prato tra i golfisti.
Insomma !!!! Se vi va di vederlo, guardatelo sto Sanremo, altrimenti potete scegliere un altro programma, oppure un buon libro, oppure una cena tra amici, e infine andare a dormire prestissimo! Caspita!!! Non ve lo ordina mica il medico! e I mercatini di Natale, ce li invidiano tutti! Andiamoci una volta ogni tanto, il resto evitiamo : in fin dei conti durano un mesetto, non sarà mica la fine del mondo! E magari per qualche single potrebbe essere la volta che sbattendo per caso contro uno sconosciuto/a, sia proprio l’incontro della vita! E  se non giochiamo a golf, vivremo sempre bene e a meno che non mi venga disboscato un posto magnifico come Monticolo,- perchè solo in quel caso sarei indignata! – un campo ben curato che crea lavoro e interesse turistico “buono” per il posto , ma che problema dovrebbe esserci????
Insomma!!!! Abbiamo una serie di piccole grandi cose, teniamocele care e valorizziamole! 
Che al mondo c’è di peggio!  Che in fin dei conti sembriamo tutti un sacco di vecchie comari brontolone che “vorrebbero, ma non possono” godere della fortuna che abbiamo!
Mi rendo conto che paragonare il Campo di golf di Appiano e le sue polemiche , con i Mercatini di Natale di Piazza Walther di Bolzano e il Festival Di Sanremo sembra proprio che io abbia fatto un’accozzaglia improbabile e senza senso…ma sono proprio stufa di questo continuo borbottare stupido e senza scopi precisi! Se non ci piace una cosa abbiamo due cose da fare: agire per migliorarla in maniera fattiva e inequivocabile oppure ignorarla ( finoa quando non diventa in qualche modo “pericolosa, fastidiosa” )
ecco e ora vado a prepararmi perchè stasera non guarderò Sanremo: vado a vedere un pò di sano Cabaret, fatto dai ragazzi di Bolzano e il progetto di Ayyoub, il  CABABOZ

2 thoughts on “Sanremo, Mercatini di Natale e campi da golf

  • febbraio 17, 2012 at 23:10
    Permalink

    "Se non ci piace una cosa abbiamo due cose da fare: agire per migliorarla in maniera fattiva e inequivocabile oppure ignorarla ( finoa quando non diventa in qualche modo "pericolosa, fastidiosa" )"
    hai perfettamente ragione, non c'è altro da dire!

  • febbraio 18, 2012 at 16:13
    Permalink

    Hai ragione, Erika. Sanremo poi, può essere trash e tutto quanto, ma è pur sempre parte della storia del Belpaese 🙂

Rispondi