LUNA PIENA

LUNA PIENA

 

 

Già, stasera alle 20.40 ( ora legale) la Luna sarà piena!

Forse è per questo che mi basta un nonnulla per farmela mia.

La Luna intendo.

 

A sorpresa oggi sono stata dal parrucchiere. Colore, una regolata al taglio e poi …mi vedo in quello specchio, ma non quando ero impiastricciata di impasti colorati o sotto i ferri del bravissimo Enrico. No… ero in piedi ad aspettare che mio marito si tagliasse i suoi, di capelli.  Entrato poco prima, l’ho trovato come sempre (PURTROPPO!) piacevole, nonostante i capelli e la barba pepe e sale, quel filino di pancetta…E ecco che mi vedo… il mio corpo, nonostante qualche kg in meno, è una visione terribile. Ma perchè!!!??????? Poi mi distraggo e non ci penso. Per caso entriamo in un’esposizione dove si vede la Bolzano che sarà. E c’è una stampa: il luogo dove una TROIA lavorava. Esatto: quella TROIA. e no, non ci posso fare niente. Mi torna su tutto. E penso al male che ha fatto, e spero possa soffrire, almeno per un po’, quel tanto che le serva da lezione. E nel tragitto in auto, da sola, mentre cercavo di cantare, in colonna, pensieri spaiati che mi sommergevano: chissà quante altre volte è successo- chissà quante bugie mi ha raccontato-chissà…chissà… chissà…

E penso alle rinunce fatte in nome di qualcosa che non so nemmeno più se era un mio film mentale o se veramente c’è stato qualcosa…

Ecco… il mix perfetto… LUNA PIENA, pensieri rimbombanti, un’immagine odiosa fissa in testa… il mix perfetto.

E tutto il resto che viene su: par di supplicare il capo a farti dare i conti… e tutte le cattiverie che anche lui ha fatto a me e a altri… Perchè le persone ” cattive”, quelle egoiste, che rubano sulla tua pelle il tuo futuro riescono a vivere molto meglio? Perchè devo sperare di diventare bugiarda, ladra, egoista per stare bene? Cosa devo fare?

C’è un mantra che mi perseguita, sì mi perseguita: dona amore e ricevi amore. O per dirla alla BNI ( un giorno vi spiegherò) ” GIVERS GAIN” ( chi dà, riceve). Ma allora io cosa sono? un lupo vestito da agnello? Sono cattivissima e non me ne rendo conto?

Bah… vado a inventarmi qualcosa per distrarmi e non pensarci…

 

IL MURO DEL SUONO – LIGABUE

Sotto gli occhi da sempre

distratti del mondo

sotto i colpi di spugna

di una democrazia

c’è chi visse sperando

e chi disperando

e c’è chi visse comunque morendo

c’è chi riesce a dormire

comunque sia andata

comunque sia

 

Sotto gli occhi annoiati e

distratti del mondo

la pallottola è in canna

in bella calligrafia

la giustizia che ti aspetti

è uguale per tutti

ma le sentenze sono un pelo in ritardo

avvocati che alzano

il calice al cielo

sentendosi dio

 

C’è qualcuno che può rompere

il muro del suono

mentre tutto il mondo si commenta da solo

il cerino sfregato nel buio

fa più luce di quanto vediamo

c’è qualcuno che può rompere

il muro del suono

 

Sotto gli occhi impegnati

in ben altro del mondo

ogni storia è riscritta

in economia

con i pitbull mollati

a sbranare per strada

e coi padroni che stanno fumando

chi doveva pagare

non ha mai pagato l’argenteria

 

C’è qualcuno che può rompere

il muro del suono

mentre tutto il mondo si commenta da solo

il cerino sfregato nel buio

fa più luce di quanto vediamo

c’è qualcuno che può rompere

il muro del suono… del suono… del suono…

 

Sotto gli occhi comunque

distratti del mondo

si rovesciano al centro

e periferia

il vampiro non cambia

pistola alla tempia

non chiede scusa per tutto quel sangue

chi doveva pagare non ha mai pagato per la carestia

chi doveva pagare non ha mai pagato l’argenteria

chi doveva pagare non ha mai pagato.

 

C’è qualcuno che può rompere

il muro del suono

mentre tutto il mondo si commenta da solo

il cerino sfregato nel buio

fa più luce di quanto vediamo

c’è qualcuno che può rompere

il muro del suono… del suono… del suono.

 

Writer(s): Luciano Ligabue