TANATOSI

In un certo senso mi sento tua sorella. Per altri motivi. Ma anche per me, da un anno a questa parte in particolare, ma anche prima, la mia vita è in sospeso. Non ho risposte. Tante domande che allontano dormendo tanto. Mi piace la tanatosi. L’ho applicata senza saperlo. Mi senso un opossum. E ricordo subito l’ERA GLACIALE. Un bel film d’animazione. Con la Mammut che si crede un opossum. Sorrido. Anni in cui si tirano i conti di quel che si è fatto. Anni in cui cresce la sensazione di aver preso decisioni sbagliate. Anni in cui i figli escono id casa e non li vedi quasi più, si stanno costruedno la loro vita. Anni in cui rimpiangi la leggerezza in cui si prendevano le decisioni. Il blog è in sospeso. Anche il mio. E se scrivo , non c’è quesi nulla di bello.
Non so… forse ho sbagliato anche a cambiare piattaforma. Vorrei tornare indietro. Ma la vita ci insegna che non si torna indietro. Si può solo andare avanti. Ti mancano i peli di Pelosono, i suoi occhi, le passeggiate con lui. I miei pelosetti, mi riempiono di peli. Soprattutto gli occhi. Ma non si fa altro che andare avanti. Nonostante tutto e tutti. Nonostante il dolore che la vita ti sottopone. Che sia la perdita di un Pelosone tanto amato, o il tradimento di chi ami tanto…. Si va avanti, con lo sguardo grigio. Dicono che l’arcobaleno torni a colorare le vite di tutti. Ci vuole tempo. Il tempo guarisce tutto. Dicono. Ti abbraccio

Rispondi