a te

Casualmente ho parlato di te
ho iniziato a scrivere mentre combattevi un male terribile
sto continuando e mi diverto
ma non credevo di poterlo fare
ne avevi da raccontare di storie, speciali, uniche e meravigliose
e io oggi ne ho raccontate un paio
con emozione e con affetto
chissà se da lassù, ovunque tu sia, ora tu senti e te ne compiacci
oppure vaghi ignaro per il paradiso a raccogliere funghi
chissà…
oggi mi sono veramente commossa a vedere quanti sconosciuti hanno ammirato la tua vita, di cui ho raccontato un piccolissimo particolare
e io che ho avuto la fortuna di viverti accanto per un pò,
posso solo chinare il capo e attendere la tua benedizione
e attendere…

2 thoughts on “a te

  • 01/09/2011 at 12:39
    Permalink

    brava Erika! questa è la giusta iniziativa, lo dici e lo fai! ma sei sempre così?

Rispondi